Siamo Troll?

Il Lamento di un Primigenio
Ma come può un Gruppo Scientifico come il nostro, che conta il suo interno: una quindicina di laureati in fisica, qualcuno meno in chimica, ingegneri in numero sufficiente a calcolare la campata unica del prossimo ponte tra Olbia e Livorno, informatici ben oltre il centinaio, alcuni pullman di avvocati, medici quanti ne bastano a mettere su un medio ospedale, e tra tutti loro oltre una trentina tra docenti universitari e ricercatori di vario livello; un Gruppo con un QI medio tale da rendere al confronto l’Università di Harvard un bar affollato di anziani vocianti: come può questo Savio Gruppo essere accusato di essere un gruppo di troll?

Il Primigenio

——
S.P.S. (Savium Post Scriptum):
A seguito di cortesi ma asfissianti lamentele, sentendomi come un Buon Padre Di Famiglia (BPDF) che però, in amabile discussione con estranei, abbia citato solo alcuni figli ma ne abbia altri colpevolmente tralasciato, aggiungo all’elenco:
tanti valenti architetti, alcuni attori, qualche regista, decine di musicisti di ogni tipo e alcuni danzatori, un pugno di pittori e scultori e altri artisti, un antiquario e due farmacisti, una decina di filosofi o futuri tali, due geologi, quattro periti elettronici, fisioterapisti, quattro infermieri e altri che lo diventeranno, un idraulico un marmista e un muratore, un disegnatore meccanico, un elettrauto e un venditore d’auto che la ha venduta a me, un capitano di lungo corso, una futura criminologa, due futuri magistrati e un futuro notaio che certificherà i nostri progressi, una conduttrice di B&B, docenti di ogni ordine e grado più un pedagogista e un educatore, tre agricoltori, un pescatore e due biologi, alcuni chef di differente rango, un taxista e vari poliglotti, sei validi economisti e qualche venditore, un macchinista ferroviere, qualche fotografo e un barbiere, qualche impiegato, un’egittologa, alcuni (pochi) pensionati, cinque tra psicologi e psicanalisti e due veterinari, un circense due scrittrici e un artista di strada, molte decine di sportivi professionisti tra cui parecchi praticanti le discipline di combattimento, undici giornalisti e due blogger, più di un centinaio di pubblicitari di varie categorie (di cui tralascerò le definizioni in inglese), e infine consulenti di ogni campo.

Da un Post di Ettore Còntini del 25 Ottobre 2016